• Public Art Fund | New York
  • Luci d'artista | Torino | Salerno
  • DropStuff | Olanda
  • Kunst im Öffentlichen Raum | Vienna
  • Le Stazioni dell'Arte | Napoli
  • Scultur Park Frieze | London

Luci d'Artista | Torino | Salerno

 

Rebecca Horn  "Piccoli spiriti blu" Installazione permanente in S. Maria al Monte dei Cappuccini, Torino

“Luci d’Artista” è un fantastico museo d’arte contemporanea notturno nelle città di Torino e Salerno. Artisti internazionali, ispirati dalla materia non materia - la luce appunto - hanno creato opere d'arte pubblica open space, trasformando e illuminando le vie, i portici e le piazze delle due città. Il progetto nato a Torino nel 1998 è stato ospitato dalla Città di Salerno nel 2006, un progetto in progress che si arricchisce ogni anno di nuovi interventi, e ha creato un reale gemellaggio tra Torino e Salerno che di anno in anno si scambiano le opere.

A Torino

Cosmometrie di Mario Airò in piazza Carignano, Mosaico di Enrica Borghi in via Lagrange, Tappeto volante di Daniel Buren in piazza Palazzo di Città, Volo su… di Francesco Casorati in via Roma, Il Regno dei Fiori: nido cosmico di tutte le anime di Nicola De Maria in piazza San Carlo, Piccoli spiriti blu di Rebecca Horn al Monte dei Cappuccini, Doppio passaggio di Joseph Kosuth ai Murazzi del Po, Neongraphy di Qingyun MA alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Il volo dei numeri di Mario Merz sulla Mole Antonelliana, L'amore non fa rumore di Domenico Luca Pannoli in corso De Gasperi, Palomar di Giulio Paolini in via Po, Noi di Luigi Stoisa in via Garibaldi e Luce Fontana Ruota di Gilberto Zorio al Laghetto di Italia ’61, Amare le differenze di Michelangelo Pistoletto a Porta Palazzo,

L’opera di Pistoletto “Love Difference”, che in moltissime lingue con neon coloratissimi illumina Porta Palazzo, è, come dichiara Pistoletto stesso, “un movimento artistico per una politica InterMediterranea, per portare amore dove tragico conflitto sorge tra i popoli e le culture."

Dietro l’opera un’associazione non-profit fondata nel giugno 2002 da Cittadellarte - Fondazione Pistoletto insieme con istituzioni internazionali, centri culturali, ricercatori, curatori e artisti.

L’opera di Daniel Buren è in piazza Palazzo di Città. E’ un vero e proprio “Tappeto volante”, sospeso a mezz’aria. Daniel Buren ha concepito la sua opera secondo una rigorosa struttura modulare geometrica: centinaia di cavi d’acciaio paralleli reggono una “scacchiera” di lanterne cubiche. Visibile a qualsiasi ora del giorno, l’installazione è basata sui colori primari tra i quali, nelle prime edizioni, il bianco, il rosso e il blu, che per altro sono anche i colori della bandiera francese. La geometria e l’astrattismo di Buren e di tutta la sua ricerca ci dimostrano come possono rappresentare elementi di riqualificazione dello spazio urbano.

L’opera di Rebecca Horn  "Piccoli spiriti blu",installata in  S. Maria al Monte dei Cappuccini, è composta da una moltitudine di cerchi al neon di diverse dimensioni, posizionati tutto intorno alla chiesa. L'intensa suggestione luminosa si moltiplica grazie alle nuvole basse e alle nebbie che si addensano di consueto sul fiume a Torino, un alone violaceo circonda l'edificio, presenza trasmutante, surreale o fantascientifica.

A Salerno il viaggio luminoso continua in tutto il centro storico come in Via Diaz, via Quaranta, via Manzo dove l’opera “Il Mito” di Nello Ferrigno racconta dell’immaginario omerico.

Il LAP vi invita a esplorare i siti dedicati al Progetto

http://www.contemporarytorinopiemonte.it/ita/Agenda/Luci-d-Artista-2012

http://lucidartista.comune.salerno.it/static/luci/LUCI_D-ARTISTA_2012-4242.aspx

 

FaceBook  Twitter